dieta personalizzata

Ottieni una Dieta Personalizzata Gratis

Questo Metodo può essere utilizzato per il calcolare una dieta personalizzata online senza registrazione.

Segui i Passi per ottenere la tua Personale Dieta basata Sul tuo obbiettivo.

  1. Calcola il tuo fabbisogno calorico qui. Inserisci Peso e altezza e controlla i risultati in base al tuo livello di movimento.
  2. Inserisci la tua E-Mail e ricevi il mio Video gratuito che ti spiega come creare la tua dieta personalizzata e come procedere nel modo coretto.

 

Disclaimer: tieni a mente che usare questo tipo di calcolatore non sarà efficace come una consulenza specializzata. Se soffri di qualche disturbo prima di modificare il tuo piano alimentare è consigliato rivolgersi a un dottore di fiducia.

 

5 motivi per cui iniziare una dieta personalizzata è la scelta migliore.

è un programma utile per calcolare le calorie da consumare giornalmente.

Funzione se si vuole dimagrire o aumentare di peso.

Dopo avere ricevuto i risultati sarà possibile scaricare la dieta.

Controlla il tuo (IMC): Indice di massa corporea: è il rapporto tra il peso e la statura sì utilizzata come indicatore del peso forma.

Scopri il tuo Tasso metabolico a riposo: in questo caso capirai quante calorie brucia il tuo metabolismo senza fare esercizio fisico. Il Metabolismo basale: è il consumo energetico di base in calorie per far funzionare il nostro corpo e gli ormoni.

Attenzione ai diversi tipi di alimenti

Sapevi che cosa e come mangiamo fa la differenza in termini di calorie consumate?

La masticazione è molto importante perché meglio mastichiamo maggiore sarà la quantità dei nutrienti che riusciamo ad assorbire. Assicuratevi dunque di lasciarvi il tempo di masticare qualunque cosa mangiate.

Più nutrienti riusciamo ad assorbire più a lungo resteremo sazi.

Ci sono alimenti che aiutano il metabolismo a bruciare calorie: il caffè e il tè per esempio.

Anche alcune spezie come la cannella, il peperoncino e lo zenzero, aiutano a bruciare calorie efficacemente.

Uno studio ha recentemente scoperto una differenza in termini di aumento o perdita di peso non solo per le calorie assunte ma in base alla qualità di ciò che mangiamo.

C’è differenza fra 500 calorie di carote e 500 calorie di popcorn.

Anche se teoricamente si potrebbe consumare la stessa quantità di energia, il popcorn in questo caso fa ingrassare di più.

Il processo di conversione di questi alimenti è difficile da masticare in energia e avrà un effetto negativo sulla vostra salute.

dieta proteica

Spiegazione dieta proteica

In poche parole, la dieta proteica si basa principalmente sulle proteine, che rispetto altri macro nutrienti hanno 2 vantaggi: Non possono essere immagazzinate dal corpo e producono soltanto 4 calorie come i carboidrati. Le proteine assunte in eccesso vengono eliminate, a differenza dei glucidi, che hanno le stesse calorie ma a differenza vengono conservati sotto forma di grasso corporeo come riserva energetica se in eccesso.

Per Dimagrire bisogna bruciare più calorie di quelle che assumiamo. È logico pensare che ciò possa avvenire attraverso il sudore (con l’attività fisica), invece il corpo utilizza molta energia durante il giorno anche per mantenere attive le sue funzioni vitali principali.

Particolarmente durante la digestione delle proteine, 25% dei protidi viene bruciato non appena essere stato ingerito. Dei Test scientifici hanno dimostrato che la termogenesi (cioè il numero di calorie bruciate a riposo) è 2 volte superiore dopo un pasto ricco di proteine ad esempio 200 grammi di pollo, che dopo un pasto senza proteine. Questo significa che semplicemente mangiando proteine il nostro corpo brucia più energia anche senza far niente. Le proteine hanno anche un elevato potere saziante e seguendo una dieta a base di proteine previene i famosi attacchi di fame tipici che avvengono nelle altre diete.

 

Gli alimenti Principali della dieta proteica

Alimenti ricchi di proteine per eccellenza sono ovviamente la carne e il pesce. Il pesce è anche ricco di Omega 3, acidi grassi ottimi per la salute dell’organismo. Per questo i piatti forti e gli alimenti più utilizzati nella dieta proteica o iperproteica sono proprio carne e pesce. A differenza delle classiche diete proteiche, le iperproteiche hanno una quantità di proteine maggiori. Come carne, è consigliabile preferire carne magra, come pollo, tacchino, o manzo, un eccesso di grasso potrebbe portare malattie cardiovascolari e disturbi a esso connessi. Ovviamente, in un buon regime alimentare equilibrato non devono mancare frutta e verdura, per bilanciare i valori e le sostanze ed evitare problemi di salute.

alimenti proteici

Dieta proteica per dimagrire esempio Pratico

Premessa: Questo è un esempio se desideri seguire una dieta simile ricorda che va personalizzata in base alle tue esigenze.

Questo esempio è riferito al metodo con aumento delle percentuali di proteine, mantenendo costante la quantità a partire dal fabbisogno normo calorico, impostando una dieta Ipocalorica.

Impiegata postale, svolge 3 volte alla settimana fitness quali spinning e crossfit; vuole perdere qualche chilo ma senza perdere massa muscolare/magra.

Sesso   Femmina

Età       37

Statura cm      167

Costituzione   Normale

Peso kg           71,0

Indice di massa corporea       25,2

Indice di massa corporea fisiologico desiderabile    20%

Peso fisiologico desiderabile kg        61

Metabolismo basale kcal        1405

Coefficiente livello di attività fisica Leggero

Dispendio energetico kcal      2046

Dieta   IPOCALORICA – 30%          1476 Kcal

Lipidi 25%     375,3kcal        41,7g

Proteine          1,5-1,7g/kg     376,2-426,4kcal         94,1-106,6g

Carboidrati     49,9-46,6%     749,6-699,7kcal         199,9-186,6g

Colazione       20%     275kcal

Spuntino         10%     150kcal

Pranzo            30%     476kcal

Spuntino         10%     150kcal

Cena                30%     450kcal

dieta ipocalorica Come farla correttamente + Esempi facili da seguire

Dieta ipocalorica Che cos’è

La classica dieta ipocalorica è un semplice regime alimentare che prevede un apporto calorico quotidiano inferiore a quello richiesto dal nostro organismo nell’arco della giornata.

All’occhio di un esperto, tale definizione sembrerebbe riduttiva e solo parzialmente condivisibile; proprio perché in effetti, le caratteristiche e i requisiti di una buona dieta ipocalorica sono decisamente più numerosi. L’etimologia del termine è a dir poco essenziale.

Ossia:

Dieta ipocalorica esempio 1900 calorie

Chi prescrive la Dieta ipocalorica

La dieta ipocalorica è una vera terapia alimentare; “terapia” è uguale a “cura” o “guarigione” e perciò significa che la corretta l’applicazione della dieta include almeno due discriminanti:

  • DEVE essere prescritta/valutata/strutturata In base al cliente e seguita da un professionista qualificato ad esempi: (dietologo, biologo specializzato in nutrizione o Personal Trainer)
  • Bisogna utilizzarla solo in caso di necessità; come se fosse un normale “ciclo farmacologico”. La dieta ipocalorica non giova alle persone in salute e in normopeso o senza alterazioni del metabolismo che la rende giustificabile.

La dieta ipocalorica andrebbe esclusa per qualunque finalità estetica, perché l’utilizzo prolungato (considerato tale da 5-8 mesi) comporta uno stress molto evidente per il soggetto. Sia a livello fisico, sia a livello mentale; anche se, ovviamente, le diete ipocaloriche meno pronunciate sono molto meno invasive.

Nonostante esista una regolamentazione di tutela etico – professionale, molti si cimentano nella prescrizione e nella composizione della dieta ipocalorica.

I più frequenti sono:

  • La trascrizione di uno schema alimentare ipocalorico privo di un normale Procedimento le cui porzioni vengono specificate senza una corretta analisi del cliente.
  • La composizione di un normale regime dietetico, poi fatto autenticare da un professionista abilitato ed eticamente non corretto.

 

Tutti contro la dieta ipocalorica per dimagrire

Le Diete alla moda e false credenze:

La classica scorretta applicazione e l’estremizzazione della/e dieta ipocalorica nell’ultimi 50 anni hanno determinato un grave rigetto collettivo della restrizione energetica.

Oggi si parla sempre di più della destinazione metabolica dei alimenti, di abbandono costante della stima calorica. Di ritorno alla dieta ancestrale, di sfruttamento continuo dei cicli ormonali, di aumento del metabolismo, di nutri genica, del equilibrio acido-base, ecc. Oltre tutto, secondo altre correnti di pensiero, la dieta ipocalorica fa molto male, non fa per niente dimagrire e abbassa il metabolismo! Non stiamo qui a discutere del perché o del percome queste vaghe affermazioni siano scorrette. Rimandiamo nuovamente l’approfondimento di questo tema ad altri articoli correlati.

L’aspetto più curioso è che, il maggior numero di volte (ma non spesso), si tratta di molti concetti con fondamenta di grande verità e poco credibili. Sfortunatamente distorti o non correttamente applicati/divulgati. Certe affermazioni non tengono conto del fatto che la dietoterapia convenzionale prevede un continuo aggiornamento, delle ricerche sperimentali e statistiche in campo medico e nutrizionale. Questo significa che i professionisti dovrebbero essere sempre aggiornati sulle varie “novità”.

Come accelerare il metabolismo: i rimedi per dimagrire velocemente

Come accelerare il metabolismo per dimagrire? I rimedi e i trucchi più efficaci per accelerare il metabolismo in modo salutare e dimagrire velocemente. Perdere peso è un’impresa piuttosto complessa che richiede non pochi sacrifici, ma se si seguono le giuste regole porta a risultati ottimali senza troppa fatica. Uno dei principali rimedi più efficaci è agire sul metabolismo basale, velocizzandolo. Come accelerare il metabolismo naturalmente? Ci sono molti trucchi che possono aiutarti in questo senso: da una dieta controllata ai cibi adatti, fino all’attività fisica erbe e rimedi naturali. Qui di seguito vi svelerò metodi e segreti per accelerare il metabolismo e dimagrire velocemente. Passo per passo prendete nota.

Come accelerare il metabolismo mangiando

1° Passo: I trucchi per accelerare il metabolismo Mangiando: tutto parte dalla alimentazione

 

Uno dei rimedi per accelerare il metabolismo è assolutamente scegliere una corretta alimentazione. La giusta dieta infatti, è il primo passo per accelerare il metabolismo in modo giusto. Ma quali sono le regole che vanno seguita a tavola? Bastano piccoli accorgimenti per aggiustare il vostro regime alimentare. Scegliere i giusti cibi vi aiuterà ad accelerare il metabolismo facilmente, permettendovi di dimagrire più in fretta.

 

Aumentare la quantità di proteine ​​all’interno di una dieta equilibrata, aiuterà il vostro corpo a perdere peso velocemente. Inoltre l’assunzione di proteine ​​di qualità vi permetterà di Mantenere la massa magra. Quando si parla di proteine ​​di qualità, si intendono quelle che soddisfano le esigenze del corpo Umano. Questo significa optare per alimenti proteici con alti livelli di aminoacidi, per esempio pesce o carne. Carni magre e uova sono un’importante fonte di proteine ​​è aiutano ad accelerare il metabolismo.

 

Trovare il giusto equilibrio tra i diversi tipi di alimenti in una dieta è fondamentale, e se è necessario aumentare la quantità di proteine, sarebbe bene eliminare una parte di carboidrati dal vostro menù. Con questa scelta, il vostro metabolismo inizierà ad accelerare. Studi infatti, dimostrano che i carboidrati soprattutto quelli complessi favoriscono un metabolismo lento e contribuiscono all’aumento di peso. Bisognerebbe evitare grandi quantità di pasta, pane e patate nella vostra dieta.

2° Passo. Cosa mangiare per accelerare il metabolismo: Lista dei cibi più indicati per perdere peso

 

Come spiegato, ridurre il consumo di carboidrati complessi è un punto di partenza essenziale per accelerare il metabolismo e agevolare il dimagrimento, ma ci sono degli alimenti che, più di altri, vi aiuterano a raggiungere il vostro obiettivo con maggiore facilità. Vediamo subito quali sono i principali cibi che velocizzano il metabolismo.

 

Le spezie: in particolare la cannella e lo zenzero, favoriscono l’assimilazione dello zucchero, aiutando il vostro corpo a metabolizzarlo fino a venti volte più velocemente.

​Le uova: componenti specifici, quali proteine ​​e grassi benefici che contribuiscono a migliorare il metabolismo.

Il pesce azzurro: oltre ad essere perfetto per il cervello perché ricco di omega 3, aiuta a bruciare i grassi. Infatti le proteine e i grassi buoni contenuti in questi pesci, sono infatti l’ideale per accelerare il metabolismo.

​Noci e la frutta secca sono un ottimo aiuto per bruciare i grassi. Gli oli delle noci sono infatti in grado di creare il perfetto equilibrio tra gli acidi grassi omega-3 e omega-6 nel nostro corpo. Ovviamente non bisogna esagerare in quantità perché sono molto calorici.

I semi sono un’ottima scelta per accelerare il metabolismo. Di Sesamo, di lino, di girasole o di zucca, sono pieni di benefici per il corpo e aiutano a perdere peso. Perfetti anche come spuntini per sostituire merendine caloriche e poco sane.

Il tè, è ricco di antiossidanti, aiuta a combattere il grasso accumulato, accelerando il metabolismo. Perfetto anche il tè verde, da sempre uno dei rimedi per sgonfiare e aiutare nella perdita di peso.

Ecco nello specifico tutti i cibi che accelerano il metabolismo e aiutano a perdere peso velocemente. Per aumentare il metabolismo e perdere peso più in fretta è necessario abbinare del sano e costate esercizio fisico. Esercizi Anaerobici indicati per lavorare soprattutto sui muscoli.

attività fisica

3° Passo: L’attività fisica, uno dei rimedi più efficaci per accelerare il metabolismo

 

Come appena detto, accanto alla giusta alimentazione, per accelerare il metabolismo e velocizzare il processo di dimagrimento è molto utile fare anche dell’attività fisica. Quali sono gli sport più indicati per perdere peso più velocemente?

 

La corsa e la bici – in generale le attività che prevedono un lavoro aerobico – sono molto efficaci per accelerare il metabolismo, in quanto vi consentono di bruciare molte calorie. Anche allenarsi con i pesi e a corpo libero contrariamente a quanto si possa pensare, sono sport idonei in questi casi: non è infatti necessario fare sforzi eccessivi per perdere peso, basta dedicarsi agli esercizi giusti. Quelli multi articolari anaerobici perfetti per risvegliare un metabolismo lento e agevolare un dimagrimento facile e veloce.

 

In generale, qualsiasi tipo di attività fisica, purché regolare e costante, rappresenta un ottimo modo per accelerare il metabolismo. Quindi lasciatevi guidare da vostri gusti e passioni nella scelta degli sport e assicuratevi di praticarli con regolarità: niente vi premia più della costanza e dell’impegno continuo.

 

 

 

Come attivare l’ormone leptina per dimagrire velocemente

Avete mai sentito parlare dell’ormone leptina? La leptina è un ormone proteico prodotto dal tessuto adiposo che ha il compito di regolare il senso di Fame. È da questo ormone che dipende la quantità di grasso corporeo che viene convertita in energia per l’organismo e che viene accumulata nel nostro corpo. Nelle persone obese, a causa dell’eccessiva percentuale di massa grassa, si sviluppa una resistenza alla leptina, il corpo non è più in grado di comunicare correttamente con il cervello e inviare messaggi efficacemente. Perciò più sarà alta la percentuale di grasso nella persona, minore è l’efficacia della Leptina. Ora ti spiegerò come stimolare la leptina eliminando così il grasso in modo naturale ed efficace.

 Come stimolare l’ormone leptina: l’attività fisica

Come appena detto maggiore è il grasso corporeo, minore è l’efficacia della leptina. Quindi bisogna, innanzitutto cominciare a perdere qualche chilo di troppo facendo esercizio fisico. Non è necessario eliminare più grasso possibile in poco tempo, l’importante è cominciare a eliminare il grasso in eccesso. Nel momento in cui si inizia a perdere anche solo pochi grammi di massa grassa, la comunicazione dell’ormone leptina con il cervello comincera a migliorare.

Secondo uno studio della (University of Texas Health Science Center) basta perdere anche solo un paio di chili per aiutare i livelli di leptina a ritornare alla normalità. Nei soggetti obesi, i livelli di leptina aumentano proprio perché il corpo tenta di colmare la mancanza di comunicazione con un maggior numero di leptina, il problema è che comunque tale comunicazione con il cervello non migliora pur essendoci una maggiore presenza dell’ormone. L’obiettivo è quindi quello di ridurre la percentuale di grasso corporeo e quindi naturalmente l’alta concentrazione di leptina nelle cellule adipose in modo da ristabilire una comunicazione adeguata con il cervello.

Fare attività fisica regolarmente è un Ottimo modo per bruciare calorie e di conseguenza per iniziare a perdere peso. Basta anche una camminata di 30 minuti al giorno oppure a giorni alterni Per Bruciare calorie. Oltre alle attività cardiovascolari come corsa, calcio, nuoto e altre, si consiglia l’attività anaerobica con i pesi per aumentare la massa muscolare (massa magra), la quale aiuta a eliminare il grasso molto più efficacemente. L’attività fisica inoltre diminuisce i livelli di stress, una delle altre cause legata all’aumento di peso. In questo caso, sarebbe una idea praticare lo yoga, che unisce l’esercizio fisico al rilassamento psico-fisico, l’ideale per abbattere lo stress.

Come attivare l’ormone leptina: l’alimentazione

Mangiare cibi che bilanciano i livelli di leptina aiuterà a ristabilire la sensibilità a questo ormone e migliorare i segnali che manda al cervello. Consumare proteine a colazione è utile a ripristinare la sensibilità alla leptina, come anche cibi ricchi di fibre e verdure a foglia verde. In pratica tutti quei cibi poveri di calorie inutili e grassi cattivi.L’altro aspetto importante nell’alimentazione è quello di mangiare più volte al giorno, anziché per esempio solo a pranzo e a cena.  Bisogna mangiare durante tutto il corso della giornata per accelerare il proprio metabolismo. Le porzioni devono essere a alto volume e a basso contenuto calorico, come per esempio frutta, frutta secca, insalata, cereali e via dicendo. La frutta fresca e la verdura danno una buona fonte di energia e sono alimenti a basso contenuto calorico e sono ideali per bloccare il senso di fame.

Sostituire i carboidrati complessi con quelli semplici. I carboidrati complessi sono veramente difficili da digerire perché il nostro corpo devi prima trasformarli in glucosio, questo porta ad un rallentamento del metabolismo. Questo è importante per mantenere costante e sano i valori di glucosio nel sangue in modo che non si verifichino sbalzi e rilasci eccessivi di insulina e crolli di leptina, con riscontri negativi senso di fame e quindi l’aumento di grasso corporeo.Mangiare cibi con pochi grassi saturi è importante, ma è altrettanto importante Mangiare alimenti che contengono grassi buoni, come omega 3 e via dicendo.

Proprio perché il nostro corpo ha bisogno di questi grassi per il corretto funzionamento cardiovascolare e ormonale. I cibi in questione sono: gli omega 3, oli vegetali, frutta secca: noci, arachidi e mandorle, semi di lino (se tritati), semi di Chia, semi di girasole, pesce grasso va bene anche due o tre volte a settimana come salmone, sgombro, e halibut. Mentre grassi saturi che fanno bene sono Noci di Cocco, carne rossa, grasso di maiale e burro.

Alimenti che stimolano la leptina:

Secondo la dieta della leptina o meglio dicendo la leptina: in base ai cibi che assumiamo, è in grado di velocizzare il nostro metabolismo, aumentando la combustione di grassi, limitando il nostro senso di appetito e il dimagrimento.

Sono sconsigliati:

  • Caffè
  • Zucchero
  • Bibite
  • Succhi di frutta con zuccheri
  • Dolci generici
  • Cibo spazzatura
  • Alcool
  • Biscotti, wafer, croissant ecc.

Alimenti idonei per la dieta della leptina consigliati:

  • Vitamine -Verdura: Pomodori, Cavoli, Carote, Lattuga, Peperoni, Broccoli, Spinaci e molti altri.
  • Carboidrati – Frutta: Pompelmo, Mele, Ciliegie, Arance, Succo di limoni, More fragole e così via.
  • Proteine – animali: Uova, pollo, manzo, pesce e molti alti.
  • Grassi – Frutta secca: Mandorle, Noci e altri citati prima.

dieta della leptina

Dieta della leptina: controllare il senso di fame

  • Cominciamo dai pasti per la dieta della leptina sono strettamente 3-6 al giorno (dipende dalle tue esigenze) e programmati rigorosamente.
  • La colazione deve essere consumata appena svegli non ce una regola precisa per i prossimi pasto però se comincerai ad avere troppa fame spezzala con un spuntino.
  • La quantità di ogni pasto non deve superare le dimensioni di un palmo della mano.

In questo modo viene attivato l’intero organismo, stimolato il metabolismo e il corpo inizia a bruciare grassi.

ATTENZIONE: per il corretto svolgimento della dieta bisogna consumare il cibo lentamente. Bisogna masticare il cibo molto bene per dare del tempo al cervello a inviare il messaggio che siamo sazi e cosi a non consumare più calorie di quelle che servono al nostro corpo.

Se desideri avere maggiori informazione Personalizzate e chiare per perdere peso; Ti consigli di partecipare al seminario gratuito 

Registra il tuo posto gratuito al seminario!

Addominali bassi

Gli Addominali bassi 

Tutti noi abbiamo gli addominali bassi abbastanza sviluppati per natura, ce chi più e chi di meno. È un muscolo molto usato e resistente che ci permette di vivere la nostra Vita come la conosciamo. Avvolte non ci rendiamo conto di quando gli usiamo per esempio quando ci alziamo dal letto, Corriamo o addirittura ridiamo. Allora perché quasi nessuno ha la parte bassa addominale visibile?

La risposta è una solo, la percentuale di Grasso, per quando riguarda gli addominali bassi non solo bisogna avere una percentuale di Grasso bassissima. Ma per la maggior parte dei casi bisogna eseguire un drenaggio in modo da eliminare l’acqua. Può sembrare normale allenare l’addome per ottenerlo e avrebbe senso da un punto di vista logico, ma è il metodo sbagliato perché gli addominali si fanno in cucina e non in palestra. Come detto prima e importante avere una percentuale di grasso adatta e essere abbastanza asciutti per poter intravedere la parte bassa addominale.

Questo vuol dire che bisogna dimagrire raggiungendo il giusto peso per arrivare al obbiettivo, questo può variare da persona a persona. Non tutti sono uguali, i tempi possono variare. Comunque con la giusta alimentazione i risultati saranno visibili dopo poche settimane.

addominali bassi

Esercizi per addominali bassi

Per conquistare una pancia piatta invidiabile è molto importante non dimenticare di tonificare in modo coretto la parte bassa addominale. In modo da riuscirci, possono bastare dei semplici esercizi da potere eseguire anche a casa. Quindi come Ottenere un risultato soddisfacente, bisogna essere costanti (almeno 3-4 volte alla settimana) e assicurarsi ad ogni serie che l’esecuzione sia corretta, prestando attenzione alla postura e ai movimenti.

Se si è in sovrappeso è necessaria anche una dieta ipocalorica, preferibilmente personalizzata e valutata insieme ad un Personal Trainer esperto. Oltre a diminuire l’apporto calorico e ad eseguire regolarmente gli esercizi per tonificare la fascia addominali bassa. è necessario anche fare più movimento o meglio ancora praticare un’attività fisica aerobica (corsa, camminata, bicicletta…) che consenta di bruciare i grassi in eccesso.

Come specificato prima la cosa più importante per ottenere gli addominali bassi ben visibili, non sono l’esercizi da fare. Comunque vi ho elencato alcuni esercizi da fare per la parte bassa addominale.

A terra Crunch in diversi varianti come: Il Crunch mani sul petto, I Crunch iversi e il crunch con spinta delle mani.

Uno degli esercizi più semplice ed efficace per tonificare la pancia, si esegue per terra su un tappetino da yoga/fitness.

Esecuzione: sdraiatevi, si mantengono le braccia dietro il collo o sul petto. A questo punto ci sono diverse varianti da potere fare. È fondamentale che tutto lo sforzo sia compiuto solo dai muscoli addominali inferiori, che si contrarranno e si appiattiranno nell’esecuzione. Per vedere la corretta esecuzione dell’esercizi vi consiglio di guardare i Video sul mio canale Youtube.

Nota: per riuscire a fare lavorare i muscoli giusti e non incorrere in dolori muscolari e contratture, il bacino deve sempre restare ben attaccato a terra senza mai sollevarsi né formare “buchi”. Lo stesso discorso vale per le spalle, che devono restare ben saldate a terra e rilassate.

Questi esercizi sono molto semplici e si possono fare anche a casa. Non bisogna sbizzarrirsi basta sceglierne alcuni e fare un paio di serie al giorno per 3 volte a settimana.

Altri esercizi ideali per allenare gli addominali bassi sono la bicicletta, la forbice e l’elevazione delle gambe.

Un esercizio classico per concentrare lo sforzo su gli addominali bassi, è la cosiddetta bicicletta. Per eseguire questo semplice esercizio bisogna sedersi a terra o su un tappetino e si simula una pedalata. Un’alternativa alla bicicletta, si possono eseguire movimenti con le gambe simili a quelli del nuoto.

L’addome durante l’esecuzione, porta tutto il carico dello sforzo muscolare e va mantenuto sempre contratto, Praticamente con l’ombelico che viene nascosto dalla pancia stessa. Prestate sempre Attenzione alla posizione di spalle e collo: è davvero importante non contrarli per non rischiare strappi e dolori anche seri alla zona cervicale e del trapezio.

Altro esercizio utile è la Sforbiciata sospesa sempre a terra si può eseguire un esercizio molto efficace per ottenere una pancia piatta velocemente. Oltretutto, a questo esercizio si Può aggiungere alcune varianti aiutandosi con attrezzi per addominali e pesi.

L’Esecuzione: sdraiatevi, sollevate una gamba in modo perpendicolare al resto del corpo, mentre l’altra resta sempre a terra ma senza toccare completamente il pavimento. Si mantiene questa posizione e poi si cambia lato, sforbiciando in aria e senza appoggiare mai i talloni a terra.

Dobbiamo sforzare solo l’addome che resta continuamente contratto al massimo. Attenzione anche a eseguire una buona respirazione: inspirare ed espirare correttamente aiuta molto a eseguire meglio l’esercizio. I movimenti devono non devono essere veloci e bisogna percepirli bene.

Come ottenere gli addominali bassi

Arriviamo alla conclusione, come spiegato bisogna curare più che altro alimentazione e lavorare in modo intelligente non ce bisogno di fare sforzi inutili. È chiaro che non esiste un segreto o un metodo che funzioni con tutti perché non tutti sono uguali. Perciò ci vuole una strategia personalizzata al raggiungimento del tanto desiderato Addominale. Posso dare consigli pratici che miglioreranno sicuramente la situazione. E uno di questi è sicuramente quello di bere molta acqua e fare colazione è il pasto più importante della giornata. Prendi queste buone abitudini ti porteranno sicuramente sul la giusta strada.

È molto difficile ottenere gli addominali bassi bisogna saperne molto o averlo già fatto. Il mio consiglio è quello di dare il massimo per raggiungere l’obbiettivo e se posso sarei lieto di aiutarti personalmente in questo. Se desideri Aumentare massa muscolare clicca sulla parola e leggi uno dei miei migliori articoli.